02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Auto elettrica: agli italiani piace, ma...

...stenta a decollare nelle vendite

26 agosto 2019
Auto elettrica: agli italiani piace, ma...

L'auto elettrica piace, ma stenta a decollare nelle vendite. Guardando i dati Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) delle vendite di quest'anno appare chiaro un aumento, ma di certo non un'invasione: a giugno sono state 1.445 le vetture elettriche vendute in Italia contro le 445 del giugno 2018. Il totale dei primi 6 mesi dell’anno ha toccato le 4.967 unità con una quota di mercato dello 0,5%. Gli altri tipi di alimentazione continuano a farla da padrone:

  • Le auto benzina immatricolate a giugno sono state 74.012 (470.318 nei sei mesi) in crescita
  • Le auto diesel 72.088 (463.495 nei sei mesi) in calo
  • Le auto ibride 9.473 (58.017 nei sei mesi) in crescita
  • Le auto a metano 3.525 (16.833 nei sei mesi) in calo
  • Le auto a GPL 11.931 (72.582 nei sei mesi) in crescita

Cosa frena gli automobilisti dallo scegliere l'auto al momento più ecologica? Anzitutto i costi. L’Osservatorio Auto Findomestic ha condotto un’indagine in 16 Paesi per valutare punti di forza e di debolezza delle auto elettriche, scoprendo che la maggior parte delle persone vorrebbe possedere un’auto a batteria, ma che alla fine sono molto pochi quelli che la comprano: il 91% degli italiani ritiene che il veicolo elettrico costi più dell’equivalente termico e il 42% non è disposto a sostenere alcuno sforzo economico supplementare per acquistare un’auto elettrica.

Gli unici Paesi in cui le auto elettriche sono sensibilmente incentivate risultano essere la Cina e la Norvegia dove gli acquirenti possono usufruire di bonus economici e fiscali di una certa rilevanza; quelli messi in piedi dal governo italiano, dunque, non sembrano sufficienti.

Uno dei punti di debolezza emersi dall’indagine riguarda però l’autonomia. Il 54% (46% in Italia) del campione intervistato acquisterebbe un’auto elettrica solo se l’autonomia superasse i 300 km. Il problema maggiore è comunque sulla rete di ricarica, la cui implementazione lungo la rete stradale e autostradale rassicurerebbe i due terzi degli automobilisti di tutto il mondo; 71% in Italia, che reputano le attuali infrastrutture ampiamente insufficienti.

“Il futuro dell’auto elettrica – commenta il presidente di Unrae Michele Crisci – sarà molto legato alla capacità che le infrastrutture avranno di permettere agli utenti una ricarica continua, veloce, diffusa in maniera ampia sia domestica, sia pubblica, sia nei luoghi dove lavoriamo. Non dobbiamo dimenticarci che il nostro Paese vive anche di turismo e quindi dobbiamo immaginarci un futuro in cui i turisti dovranno ricaricare le loro vetture. Dovremo adeguare velocemente le infrastrutture per permettere al nostro prodotto interno lordo di essere alimentato dai proventi del turismo”.

Insomma, in definitiva, si può dire che gli automobilisti, compresi gli italiani, comprerebbero un'auto elettrica a patto che il prezzo sia pari a quella tradizionale e che si facciano più investimenti per le infrastrutture. Come sempre è dalla politica che deve arrivare l'impulso e il sostegno al cambiamento.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.