02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Arriva il contratto base

La nuova assicurazione standard

22 febbraio 2013

Prende corpo il “contratto di base”, ovvero quello schema di polizza per la responsabilità civile con copertura standard che renderà più facile per i clienti comparare le offerte. Con il decreto attuativo del Ministero dello sviluppo economico, al momento al vaglio del Consiglio di Stato e pronto ad entrare in vigore non prima di maggio-giugno in base ai tempi tecnici, si vuole incrementare la trasparenza delle polizze, puntando sulla loro uniformità e quindi sulla possibilità di paragonarle efficacemente. L’obiettivo primario è di accrescere la concorrenza e, di conseguenza, la mobilità dei clienti, tenendo presente che oggi cambia compagnia meno di un decimo del totale dei proprietari di veicoli.

Guida sempre libera e rivalsa limitata

Vengono abolite le franchigie, che spesso sono il punto debole per la comparazione schematica di premi e coperture e che variano da offerta a offerta. La polizza, dunque, copre gli interi importi e si basa sul meccanismo di tariffazione del “Bonus Malus”. La nuova formula contrattuale prevede un massimale minimo di legge di 5 milioni di euro per ogni sinistro, con un limite di 1 milione di euro per i danni a persone e cose, seguendo quanto già obbligatorio per legge.

Altra novità è l’estensione della copertura rc a chiunque guidi il veicolo, non solo il conducente abituale o il proprietario.

Vietate poi le cosiddette clausole di rivalsa da parte delle compagnie, ovvero quelle casistiche spesso indecifrabili che esonerano dal pagare le compagnie o che permettono loro di richiedere il rimborso dell’indennizzo già versato. La legge lascia però dei casi limite legati a reati o a situazioni che la società civile tollera meno come la guida sotto gli effetti dell’alcol o di stupefacenti. In generale si invita a rispettare le norme che ci sono già e a fare educazione stradale, pena la sanzione del mancato risarcimento.

L'assicurazione non opera poi se il conducente non è abilitato alla guida e ne è consapevole, o se ha la patente scaduta da più di 6 mesi; lo stesso discorso vale per chi si esercita al volante senza un istruttore o qualcuno che ha preso la patente da più di 10 anni. Ultima eccezione possibile in base al nuovo decreto è la possibilità per la compagnia di non risarcire i danni subiti dai terzi trasportati, se viaggiano senza cintura o seggiolino e se in sovrannumero rispetto all’omologazione del veicolo.

Il limite alle responsabilità del proprietario del veicolo, e quindi la possibilità della compagnia di potersi rifare su di lui, è che egli sappia dell’esistenza delle cause di esclusione e rivalsa in capo al conducente. Niente rivalsa invece se il proprietario (locatario, usufruttuario etc.) non ne è a conoscenza.

Agenti e broker, alleanza pro cliente

Le nuove norme ratificano quanto stabilito con legge, in particolare l’inedita alleanza tra gli agenti e i broker assicurativi, che insieme potranno liberamente collaborare tra loro, facilitando il consumatore nell’individuazione della polizza più conveniente. Un mercato che va movimentato anche forzatamente con legge, visti anche i recenti numeri asfittici del mercato auto diffusi dall’Acea (European automobile manufactorers’ association): i dati riguardanti le vendite delle auto nel vecchio continente che indicano i cali a due cifre dell’Italia (-17,6%) e gli addetti ai lavori indicano anche nel costo delle polizze il motivo del trend negativo.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Silvio Nobili

Foggiano, laureato in Giurisprudenza alla Luiss Guido Carli di Roma, avvocato e giornalista, da anni si occupa di questioni legate alla concorrenza, alle Autorità indipendenti e alle novità di internet. Ha lavorato nella redazione di ItaliaOggi e Capital e collaborato con numerose testate tra cui Corriere della sera Magazine, Mf/MilanoFinanza, AffariItaliani.it, ClassCnbc tv, l'Agenzia di stampa Italpress.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.