89 26 26 Lun-Sab 9.00-21.00
Guida assicurazioni

Denuncia di sinistro

Quando si è protagonisti di un sinistro, per effettuare qualunque tipo di azione assicurativa, bisogna denunciare l'incidente entro 3 giorni dal fatto. Per molte compagnie (specie per quelle dirette), la procedura può essere effettuata anche via telefono o via internet. Altrimenti, si può usare la tradizionale lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.

La tempestività è importante, se si lascia trascorrere il periodo di 3 giorni dall'incidente, non sarà più possibile chiedere alcun risarcimento alla compagnia assicurativa. Per la denuncia del sinistro si dovrebbe usare il modulo blu Cai, di constatazione amichevole, con la firma della controparte o a firma singola, nel caso in cui non si sia trovato un accordo sulla descrizione dell'incidente. Nel modulo blu sono contenute tutte le informazioni necessarie alla denuncia del sinistro. Se non è possibile reperire il modulo al momento dell'incidente, si possono scrivere di proprio pugno le informazioni necessarie: alcune compagnie predispongono un call-center con operatori che forniscono assistenza per denunciare il sinistro o, sempre più spesso, si può anche compilare un modulo nella pagina web della compagnia.

Quando si dichiara l'incidente, bisogna specificare i dettagli: data, ora, luogo; poi la targa del veicolo e la polizza da cui si è tutelati. Anche i dati relativi alla controparte sono necessari: generalità, targa dei veicolo, compagnia assicurativa di cui si avvale. Un'informazione importante è quella relativa a dove si trovano i mezzi coinvolti nel sinistro e quando sono disponibili per gli accertamenti di rito da parte dei periti dell'assicurazione. Se ci sono testimoni, vanno riportate le loro generalità e i loro recapiti e bisogna indicare quali sono le autorità di pubblica sicurezza (vigili, polizia, carabinieri) che sono intervenute sul luogo dell'incidente. Nel caso in cui si presentino degli infortuni, bisogna specificare le generalità degli infortunati e l'entità dell'infortunio. Nella denuncia dell'incidente, devono essere acclusi anche tutti i referti medici che si possiedono, quindi quelli immediatamente successivi al fatto. Con l'evolversi della condizione di salute, successivamente all'incidente, bisogna aggiungere tutti i referti e le cartelle cliniche che possano accertare lo stato di salute conseguente all'incidente. A tutto questo è bene aggiungere una relazione medica compilata da un sanitario che specifichi la natura dell'infortunio e le prospettive di guarigione.

Con le nuove norme sul risarcimento diretto, spetta all'assicurato l'onere di avvertire la propria compagnia, anche nel caso in cui si sia convinti di non avere alcuna colpa sulle circostanze del sinistro. Se si inoltra la richiesta di risarcimento diretto alla compagnia, e questa accerta che non sussistono le condizioni per avvalersi del risarcimento diretto, provvederà poi ad informare il danneggiato, che avrà però tempo per contattare l'altra compagnia assicurativa interessata al sinistro.

Vota la guida:

Valutazione media: 3,6 su 5 (11 voti)

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.