Guida

Calcola il miglior prezzo delle tue assicurazioni auto e moto utilizzando il nostro comparatore.
Bastano 3 minuti!

Indennizzo inabilità temporanea

L'inabilità temporanea è uno dei tre tipi di danno fisico che possono essere causati da un infortunio o da una malattia e che quindi sono tutelati dalle corrispondenti polizze assicurative malattia o infortuni. Per inabilità temporanea si intende l'incapacità del soggetto assicurato di svolgere la propria attività lavorativa per un determinato periodo di tempo. Si tratta quindi, a differenza del caso di invalidità permanente, di un danno reversibile e limitato nel tempo.

In caso di inabilità temporanea, con le polizze infortuni o malattia, le compagnie assicurative riconoscono generalmente un indennizzo su base giornaliera (detto diaria), che ha lo scopo di rimborsare all'assicurato il mancato guadagno quotidiano per tutti i giorni di durata dell'inabilità. Le polizze di inabilità temporanea prevedono quasi sempre una franchigia, che nel caso delle assicurazioni contro gli infortuni corrisponde alla quantità di giorni che non viene rimborsata dalla polizza. Ad esempio: una polizza infortuni o malattia può avere come franchigia nel caso di inabilità temporanea 30 giorni. La polizza infortuni o malattia farà scattare in questo caso il risarcimento, quindi la diaria, dal primo giorno dopo la scadenza della franchigia, quindi dal trentunesimo giorno in avanti. Per gli infortuni invece con inabilità temporanea che risulta inferiore alla durata della franchigia, non ci sarà ovviamente nessuna diaria. Alcune polizze infortuni o malattia possono prevedere un massimale, che corrisponde al limite massimo di giorni per i quali può venire erogata la diaria di inabilità all'assicurato. Ad esempio, le polizze possono stabilire in 365 giorni (1 anno è il massimale tipico) il limite massimo di tempo entro il quale deve avvenire la guarigione. Oltre questo limite non si può più ottenere il rimborso giornaliero. La maggior parte delle polizze, in ogni caso, non prevede un limite di tempo entro il quale deve avvenire la guarigione. Inoltre, quando avviene la guarigione dalle specifiche lesioni che causavano l'inabilità temporanea, è bene controllare, tramite una visita medica, che non vi sia alcuna condizione residua che lasci supporre una possibilità di invalidità permanente.

La polizza di inabilità temporanea è uno strumento particolarmente utile soprattutto per i lavoratori autonomi, per i quali non è previsto alcun sostegno in caso di assenza per malattia o infortunio, come invece avviene per la maggior parte dei lavoratori dipendenti, che godono di maggiori garanzie da questo punto di vista, specialmente per quanto riguarda i dipendenti del settore pubblico.

Vota la guida:

Valutazione media: 4,0 su 5 (2 voti)

Assicurazioni Salute

Assicurazione Vita

Scegli l'offerta migliore per te

Confronta assicurazioni Salute »